Logo Viticulteurs Encaveurs Vallée d'Aoste
 

Azienda

Dal 1781 da Fornet, piccolo villaggio della Valgrisenche, ormai sepolto dall'acqua della diga di Beauregard, scendevano i nonni materni fin qui ad Ollignan per rifornirsi del vino e delle castagne per superare i lunghi inverni montani; fu poi nel 1969, stimolato dall'amico Pino Albaney, che Papà Dauphin iniziò ad imbottigliare il proprio vino per presentarlo alla "II Exposition des Vins du Val d'Aoste": fu proprio questa fiera che stimolò l'iniziativa che portò l'azienda dai 3.000 Mq di vigneto agli attuali 10 ettari, coinvolgendo nell'attività i 5 figli.
L'azienda è situata sul confine dei comuni di Quart e Saint Christophe dove si trovano i vigneti di Tzeriat, Rovettaz, Creton, Touren a Quart, Merletta, Castello Passerin d'Entreves e Senin a Saint Christophe.
Le viti coltivate inizialmente, oltre al tradizionale petit rouge, furono il gamay, il pinot noir e la petite arvine, mentre attualmente si stanno coltivando anche gli autoctoni fumin, cornalin, prëmetta e vuillermin.
Le tecniche colturali sono profondamente legate al rispetto dell'ambiente pertanto è dal 1975 che non vengono effettuati trattamenti insetticidi e acaricidi e le concimazioni vengono effettuate rigorosamente con concimi di origine organica.
P.IVA: 00536390073
Credits

Coordinamento progetto:
Camillo Favaro per Artevino

Creatività e design:
Antonella Frate

Codifica HTML, CSS, Javascript:
Paolo Vallino

Backoffice e software:
Lab080 di Simone Torrisi

Foto:
Maurizio Gjivovich
Archivio immagini Maison Vigneronne Frère Grosjean

Traduzioni: Tessa Conticelli

Visita